Scovate sei nuove statue imperiali a Roma

10Feb

Scovate sei nuove statue imperiali a Roma

All’interno di una vasca pertinente ad una villa romana gli archeologi, coordinati da Roberto Egidi, hanno rinvenuto sei statue imperiali in marmo, di particolare rilevanza storico-artistica.

Sei eccezionali sculture di marmo del III secolo d.C., forse provenienti dalla villa di un funzionario di alto rango di epoca imperiale.

Le statue imperiali sono state ritrovate a Roma, nel corso delle indagini archeologiche preliminari alla realizzazione del Piano di Zona Edilizio “Anagnina 1″, nel X municipio.

“Si tratta di un ritrovamento straordinario – dichiara il Sottosegretario per i Beni e le Attività Culturali, Francesco Maria Giro – che testimonia l’importanza dei sondaggi archeologici di tutela condotti nel territorio dell’Urbe con estrema professionalità e puntualità dai tecnici della Soprintendenza Speciale per i beni archeologici di Roma. A loro e alla Soprintendente Anna Maria Moretti, vanno i miei più sinceri complimenti per questa eccezionale scoperta, che promette di gettare nuova luce sugli insediamenti di età imperiale del Suburbio.”

Una scoperta “imperiale”

Si tratta di un busto con ritratto e due teste ritratto di personaggi maschili della famiglia imperiale dei Severi; un ritratto femminile della stessa famiglia dei Severi; un ritratto di bimba coevo; una statua probabilmente di Zeus raffigurato nudo e a grandezza naturale. È stata inoltre recuperata un’Erma arcaizzante a grandezza maggiore del vero. I pezzi andranno ad arricchire il patrimonio del Museo Nazionale Romano. Saranno conservati nella sede delle Terme di Diocleziano, dove verranno immediatamente avviati i primi interventi conservativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *